Nicola Savino ha scritto, in qualità di esperto, sul quotidiano “Il Sole 24 Ore” all’interno di un approfondimento sulla digitalizzazione a norma dei processi dedicato ai professionisti e curato dall’esperta di marketing delle professioni del Gruppo Stratego Isabella Fusillo. Il CEO della Savino Solution, conservatore accreditato AGID, ha firmato la rubrica “Dal foglio al bit”, analizzando i diversi aspetti del percorso di digitalizzazione a norma, con particolare riferimento alla conservazione digitale, al quadro giuridico, alle procedure e ai vantaggi.

Nell’articolo a firma della dottoressa Fusillo, Savino ha parlato del complesso passaggio dall’analogico al digitale: “La digitalizzazione non è il mero passaggio dal cartaceo a un documento digitale – ha commentato Savino – Ad esempio, gestire in digitale un contratto prima redatto e firmato su carta significa concordare le procedure: quando occorre firmare e come? Su quale tablet e con firma digitale o firma elettronica avanzata? Bisogna rivisitare l’intero processo.” L’ingegnere Savino ha posto infine la necessità di applicare alle proprie organizzazioni, studi professionali o aziende, “un processo di digitalizzazione documentale a norma di legge, creando una versione digitale del documento opponibile a terzi”.

L’intervento del Sole 24 Ore va ad aggiungersi ai numerosi articoli realizzati da Nicola Savino in questi anni per diffondere la cultura della digitalizzazione a norma dei processi tra le aziende italiane. Un impegno che si è concretizzato nella creazione della prima rivista nazionale sul tema “Paperless” (www.rivistapaperless.com), uno spazio dedicato all’approfondimento dei vari aspetti legati alla digitalizzazione a norma con il contributo di esperti e giornalisti.

Ecco l’articolo: