Oltre 100 tra imprenditori, manager e professionisti, hanno partecipato al seminario sulla fatturazione elettronica obbligatoria per il B2B, co-organizzato dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno, dal SellaLab di Salerno e dalla Savino Solution srl, con il patrocinio dell’Ordine dei dottori Commercialisti ed esperti contabili di Salerno. Nel corso dell’iniziativa, che si è tenuta presso gli spazi del centro di innovazione di Banca Sella a Salerno, è stato approfondito il tema della fatturazione elettronica, obbligatoria per tutti i titolari di Partita IVA a partire dal 1 gennaio 2019. Tra i relatori, l’ingegner Nicola Savino, esperto nazionale di digitalizzazione a norma dei processi e CEO della Savino Solution srl, che ha evidenziato le opportunità di un corretto approccio alla fatturazione elettronica.

L’introduzione di questo obbligo produrrà numerosi vantaggi per le imprese – spiega Savino – A differenza di quello che si potrebbe pensare, la fatturazione elettronica non è un software ma un processo. Se utilizzata correttamente, e nel rispetto delle norme, è in grado di apportare notevoli miglioramenti al reparto amministrativo e contabile di un’azienda. L’Italia, purtroppo, non è tra i primi Paesi al mondo ad aver abbandonato la documentazione fiscale cartacea per passare alla fatturazione elettronica. Per questo motivo, iniziative di questo tipo sono fondamentali per innescare un cambio di mentalità improntato alla digitalizzazione.

I saluti introduttivi sono stati affidati a Vincenzo Villani, responsabile economia digitale di Banca Sella. All’incontro hanno preso parte anche Edoardo Gisolfi, presidente del Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno, che ha sottolineato “la necessità per le aziende di cogliere le opportunità del digitale per incentivare i processi di crescita”, l’ingegner Giovanni Manca, presidente ANORC – Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale, che ha illustrato nel dettaglio le modifiche al Codice dell’Amministrazione Digitale. Infine, ha preso la parola il commercialista Sergio Cairone. Il consigliere ODCEC Salerno e delegato alla FPC ha parlato del ruolo del commercialista nella diffusione di una cultura digitale tra le imprese. “Formazione e costante aggiornamento – ha detto – sono fondamentali per la crescita della professione e per evitare alle aziende di incorrere in sanzioni.”

Alcuni scatti: