Sono stato negli States! Esattamente a New York, ed è stato fantastico. E’ stato un viaggio dove ho unito l’utile al dilettevole, dove ho scoperto non solo i piaceri della Grande Mela, ma anche della conservazione del digitale americano o anche detto, come si deve e come a me piace, della Digital Preservation. E non ho potuto non fare un rapido confronto con quello che è oggi la conservazione sostitutiva/digitale italiana. Ed è uscito fuori un bel confronto! che su Facebook sta suscitando molte discussioni spesso tra loro anche contrastanti tra utenti, studenti e numerosi esperti del settore.

Certamente l’argomento merita maggiore approfondimento, perchè le tematiche toccate sono davvero tante : cultura sociale, diversità di pensiero, diverso modo di vivere e di pensare nonché diverse tecnologie e legislazioni.

E allora eccola, partecipa anche tu alla discussione digitale più cool del momento :

[fb_embed_post href=”https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10204039052331060&set=a.2078979348533.113432.1666522436&type=1&theater/” width=”550″/]