Conservare la PEC : certezza o dubbio ?

Pubblicato da

Di seguito un mio commento ad una interessantissima discussione aperta all’interno del mio Gruppo Aperto Linkedin sulla Conservazione Sostitutiva e Fatturazione Elettronica, di cui riporto il link per vedere tutti gli oltre 40 commenti : http://www.linkedin.com/groups/Pec-delle-imprese-comunicazione-parte-3725002.S.91144806

Ecco il commento che vi farà capire come conservare la PEC :

Ovviamente come già ribadito siamo tutti (o quasi) d’accordo che la PEC va conservata, la problematica è invece appunto il costo e come si conserva. Forse dirò una banalità, ma questo che segue è quanto scritto in un messaggio PEC :

“Ricevuta di avvenuta consegna

Il giorno 30/01/2012 alle ore 09:47:21 (+0100) il messaggio “xxxxxxx” “seensolution@xxxxxx.it” ed indirizzato a
axxxxx@xxxxxxx.it
è stato consegnato nella casella di destinazione.

Questa ricevuta, per Sua garanzia, è firmata digitalmente e la preghiamo di conservarla come attestato della consegna nella casella indicata

Identificativo messaggio:opec230.20120130094713.02484.08.1.17@xxxxxx.it ”

Ora qui non si può far notare, ma la parola CONSERVARLA è sottolineata ed in grassetto. Detto questo la domanda è come la conservo ? Applico alla PEC l’intero processo di conservazione sostitutiva seguendo appunto le regole tecniche ? O solo una parte del processo visto che esiste sulla PEC già un certificato di firma ? E dove la salvo ? E i client di posta sono tutti interoperabili tra di loro ? Basta, per salvare una pec, utilizzare la funzione “Salva con nome” di qualsiasi client di posta ?
Queste domande, che sono tutte prettamente tecniche, superano di gran lunga la normativa, come spesso accade un pò con tutti i processi di dematerializzazione.
E vi assicuro che gli utenti, professionisti e non, piuttosto che capire se conservare o meno la PEC, vorrebbero sapere COME.

4 commenti

  1. Salve, sulla conservazione della PEC in generale (quelle inviate non alla PA tramite SDI) devono essere conservate per 10 anni. Nella mia azienda non si sono mai attivati per farlo. Cosa è meglio fare ?
    Grazie e cordiali saluti
    Ombretta

  2. Cara Ombretta,
    assolutamente si deve conservare la PEC vuoi perchè documento informatico nativo vuoi perchè c’è l art. 2220 del CC che lo impone:). Ti faccio contattare dal nostro collega Claudio.
    Che il Digitale sia con Te:)
    Nicola.

  3. Salve,
    Un cliente in ambito bancario conserva le PEC come file eml in zip e cancella dalla casella le PEC. È un modo corretto di archiviare e conservare le PEC?

  4. Salve
    la conservazione per come è descritta, non è a norma, ma è una semplice archiviazione. Il documento informatico, qual’è la PEC, deve essere conservato a norma secondo le regole tecniche del Codice dell’Amministrazione Digitale e quindi al DPCM del 3 Dicembre 2013. Conservare quindi la PEC è un obbligo normativo dettato sia dal Codice Civile e anche dall’obbligo del CAD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.